Ledger o Trezor Wallet: quale hardware wallet scegliere?

Entrare nel mondo delle criptovalute può sembrare complicato: ma una volta capito come comprarle e venderle, la strada è spianata. Tranne per una questione fondamentale da affrontare: dove conservo le criptovalute che ho comprato?

Come ti abbiamo già spiegato in questo blog parlando di Bitcoin, le criptovalute possono essere conservate in un portafoglio online, in un portafoglio software da installare sul pc o sullo smartphone, o in un portafoglio fisico, un cosiddetto hardware wallet: la soluzione che ti consigliamo.

Perchè scegliere un hardware wallet

portafoglio criptovalute

Scegliere un hardware wallet piuttosto che un portafoglio online o un software è una mossa vincente perché:

  • le tue chiavi private sono conservate offline: non c’è quindi il rischio che qualcuno possa hackerare il tuo computer o il wallet online per copiarle;
  • le transazioni vengono validate sul device e non sul computer;
  • il device è protetto da un PIN creato da te, che lo rende a prova di manomissioni;
  • puoi portarlo sempre con te e in alcuni casi utilizzarlo on-the-go via smartphone;
  • i software utilizzati sono protetti da virus e attacchi hacker;
  • puoi recuperare le tue crypto con un backup in caso di danneggiamento del device.

Per quanto riguarda gli hardware wallet, abbiamo già recensito nel dettaglio i migliori in commercio: Trezor Wallet e Ledger Wallet.

Leggendo la recensione scoprirai che secondo la nostra analisi il miglior hardware wallet in commercio al momento è senza ombra di dubbio il Ledger, acquistabile dal sito ufficiale:

Che cosa sono Trezor e Ledger?

Trezor e Ledger sono due hardware wallet, cioè due device, simili nella forma a chiavette USB, utilizzati per conservare criptovalute.

Non si tratta ovviamente di normali chiavette USB: gli hardware wallet hanno speciali sistemi di sicurezza che ti permettono di conservare le tue chiavi private e le tue crypto al sicuro.

Trezor Wallet è stato il primo hardware wallet: lanciato nel 2014 dall’azienda Ceca Shatoshi Labs, è ancora oggi uno dei portafogli hardware preferiti dai traders.

Anche Ledger Wallet è nato nel 2014, come prodotto di punta dell’azienda franco-statunitense Ledger SAS: con il suo milione di hardware venduti in tutto il mondo, rimane uno dei wallet più popolari e apprezzati dagli esperti.

Trezor vs. Ledger: i wallet a confronto

Con misure di sicurezza di altissimo livello, tanti asset supportati e funzioni top, Trezor e Ledger sono senza dubbio i migliori hardware wallet in commercio. L’unico dubbio è quale scegliere: Trezor o Ledger?

Oggi cercheremo di rispondere a questa domanda con un confronto completo tra i due devices.

Trezor vs. Ledger: sicurezza

sicurezza informatica

La ragione principale per cui di solito si acquista un hardware wallet è per sentirsi più sicuri: ecco perché la sicurezza del device è un punto cruciale nella scelta del wallet.

In termini di sicurezza, sia Trezor che Ledger sono molto forti, sia a livello tecnico che a livello di software: è bene evidenziare che nessun device Trezor o Ledger fino ad oggi sia mai stato hackerato.

Entrambi i wallet prevedono tre misure di sicurezza:

  • un PIN da digitare ogni volta che si cerca di accedere al wallet: questo fa sì che solo tu possa sbloccare il device, garantendo la sicurezza in caso di furto o perdita;
  • un recovery seed che funge da backup, da utilizzare per recuperare le crypto e le chiavi contenute nel device;
  • una passphrase che funziona come livello di sicurezza aggiuntivo per il recovery seed.

Dal punto di vista tecnico, Ledger vanta l’utilizzo di un Secure Element: il chip certificato super-sicuro progettato per conservare dati crittografici e resistere ad ogni tipo di virus e malaware.

Sul chip è integrato BOLOS, un software di proprietà dell’azienda: un punto a favore sia perché è impossibile da hackerare, che perché ha la speciale funzionalità di isolare tra loro le app per impedire loro l’accesso alle informazioni sensibili.

Questa combo di hardware e software dà a Ledger il fregio di essere l’unico hardware wallet sul mercato certificato da ANSSI, l’agenzia francese di sicurezza informatica.

Trezor non specifica quale chip utilizza, ma con l’assenza di batteria, Wi-Fi, Bluetooth, lettore di impronte digitali e NFC riesce a limitare al massimo i contatti con l’esterno e dunque le possibilità di hackeraggio e manomissione.

Anche Trezor utilizza un software proprietario impossibile da hackerare. In più, garantisce che i wallet sono privi di codice seriale e quindi impossibili da rintracciare, anche da parte dell’azienda stessa. Infine l’hardware è sigillato a ultrasuoni nella custodia: questo rende impossibile ripristinare il wallet in caso di rottura.

In conclusione, a livello di sicurezza, entrambi i wallet sono più che validi: il confronto quindi è davvero duro. La certificazione ASCII però è una garanzia in più che ci fa sentire più sicuri: quindi, per quanto riguarda la sicurezza, diamo la vittoria a Ledger Wallet.

Trezor vs. Ledger: assets supportati e app compatibili

bitcoin

Un altro punto cruciale nella scelta del wallet è la quantità di assets (criptovalute) supportati: Ledger supporta oltre 1500 tra tokens e criptovalute, mentre Trezor supera i 1600.

Tra questi figurano tutte le crypto principali: Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Zcash, Dash, Stellar e molti altri.

L’unica pecca di Trezor Wallet è che alcune crypto piuttosto popolari, tra cui Ripple, EOS e Tezos, sono supportate solo dal Model T e non dal Model One, più economico, mentre Ledger supporta gli stessi assets in entrambi i suoi modelli (Nano S e Nano X: vedremo nel dettaglio le caratteristiche dei vari modelli nei prossimi paragrafi).

Potrai gestire buona parte dei token direttamente attraverso il software associato al portafogli.

Sia Ledger che Trezor, poi, supportano una serie di wallet esterni che potrai utilizzare nel caso in cui l’asset che possiedi non è supportato da Ledger o da Trezor.

I wallet compatibili sono più di 50 per Ledger, più di 30 per Trezor, inclusi i popolari MyEtherWallet, Mycelium ed Electrum.

Non c’è un vincitore per quanto riguarda gli assets supportati: riteniamo che dipenda da quali tokens possiedi e da quali sono le tue esigenze. Noi di Faregrana utilizziamo solo hardware wallet Ledger ritenendolo indubbiamente migliore.

Trezor vs. Ledger: Compatibilità

Sia Trezor Wallet che Ledger Wallet sono compatibili con Windows, Linux e macOS via USB e con Android (via cavo per entrambi, via Bluetooth per Ledger Nano X).

Solo Ledger è compatibile anche con iOS, ma solo via Bluetooth.

Il fatto che Trezor non sia compatibile con iOS è un piccolo punto a sfavore che fa vincere Ledger sul fronte della compatibilità.

Trezor vs. Ledger: software

software ledger live

Sulle funzionalità del software diamo la vittoria a mani basse a Ledger Wallet: ecco perché.

Trezor Bridge permette di inviare, ricevere e gestire le proprie criptovalute e controllare il tuo saldo in modo semplice e sicuro.

Ledger Live, oltre a queste funzionalità di base, ne ha alcune in più: ti permette infatti di:

  • acquistare Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum e Dash direttamente in app;
  • fare staking con alcune criptovalute come EOS, Tron, Tezos, Neo e altre e guadagnare le ricompense direttamente in app.

Trezor vs. Ledger: Semplicità di utilizzo

trezor wallet

Il set-up di Ledger e Trezor è simile: bisogna installare la app e scegliere un PIN e una recovery seed. Anche le interfacce dei software sono ben fatte e intuitive per entrambi i device.

Un punto a favore di Trezor Model T è il display touchscreen, grande e a colori, e quindi molto più leggibile di quello in bianco e nero del Model One o di quello dei devices Ledger, caratterizzati da uno schermo piuttosto piccolo.

La presenza di uno schermo touchscreen, poi, ha un altro grande vantaggio: rende molto più semplice inserire il PIN, operazione che per un neofita può essere complicato con il sistema a due pulsanti di Ledger e di Trezor Model One.

I pulsanti, in ogni caso, sono più comodi da utilizzare su Trezor Model One piuttosto che sui devices Ledger perché sono distanziati meglio tra loro.

Quindi, per quanto riguarda la semplicità di utilizzo, la vittoria va a Trezor.

Non farti però spaventare, utilizzare il Ledger è semplicissimo e davvero alla portata di chiunque.

Trezor vs. Ledger: design, e grandezza e durabilità

ledger wallet

Fisicamente, i due wallet sono molto diversi: i devices Ledger sono fatti di acciaio inossidabile e hanno la classica forma allungata e sottile di una chiavetta USB; quelli Trezor sono più compatti e squadrati, ma il corpo del wallet è in plastica – anche quello del più costoso Model T.

Il fatto che i wallet Ledger siano fatti di acciaio è un punto a favore, perché garantisce una maggiore durabilità: un fattore importante da considerare quando si acquista un prodotto importante come questo, soprattutto se si sceglie una versione premium come il Model T, che invece è fatto in plastica.

In più, c’è da sottolineare che sono disponibili dei case protettivi per Trezor Model One, ma non per il più costoso Model T: un po’ una contraddizione, non trovi?

Non giudichiamo parametri soggettivi come la grandezza del device o il design più piacevole; ma, in ambito durabilità, diamo la vittoria a Ledger.

Trezor vs. Ledger: Servizi

L’assistenza clienti di Trezor e Ledger è esclusivamente online. I siti web di entrambi i wallet hanno un’area FAQ, ed è possibile contattare il servizio di supporto tramite form presenti sui siti web.

La lingua in cui l’assistenza risponderà non è specificata per Trezor, mentre Ledger assicura supporto solo in inglese e francese.

Per quanto riguarda i siti web, c’è da sottolineare che, mentre quello di Ledger è ben strutturato e semplice da navigare, quello di Trezor è decisamente da migliorare dal punto di vista della user experience: può essere difficile infatti trovare le informazioni che si cercano.

Entrambe le aziende mettono a disposizione un servizio informativo online gratuito grazie al quale imparare le basi (e non solo) del mondo delle criptovalute.

Trezor vs. Ledger: modelli e prezzi

usare hardware wallet

Sia Trezor che Ledger hanno in catalogo sia un modello base, più economico, che uno premium, più costoso.

Nelle recensioni dedicate a Trezor e a Ledger puoi trovare la versione base e quella premium a confronto: qui vogliamo dedicarci a confrontare tra loro i modelli economici e quelli premium.

I modelli base a confronto

Trezor Model OneLedger Nano S
Alto livello di sicurezza
Certificato di sicurezza ANSSI
Chip Secure Element (CC EALS5+)
Hardware in acciaio
PIN
Backup
1600+, esclusi alcuni molto popolari (Ripple, Eos, Tezos e altri)Asset compatibili1500+
30+Wallet e servizi compatibili50+
Windows 7+, macOS 10.11+, LinuxCompatibilità desktopWindows 8+, macOS 10.10+, Linux
Android 7+, iOS 9+Compatibilità Mobile via cavoAndroid 7+,
Connessione Bluetooth e gestione on-the-go
Batteria
Schermo touchscreen
Schermo a colori
Hardware sigillato a ultrasuoni
Micro-USBConnettoreMicro-USB
1 cavo USBInclusi nel prezzo1 cavo USB, 2 recovery seed card
59€Prezzo59€

Come puoi notare dalla tabella, i modelli base Trezor Model One e Ledger Nano S sono molto simili: il prezzo è lo stesso, e cambiano solo il materiale con cui è costruito l’hardware e la compatibilità con iOS, due fronti che danno un punto a favore a Ledger Wallet.

I modelli premium a confronto

Trezor Model TLedger Nano X
Alto livello di sicurezza
Certificato di sicurezza ANSSI
Chip Secure Element (CC EALS5+)
Hardware in acciaio
PIN
Backup
1600+Asset compatibili1500+
30+Wallet e servizi compatibili50+
Windows 7+, macOS 10.11+, LinuxCompatibilità desktopWindows 8+, macOS 10.10+, Linux
Android 7+Compatibilità Mobile via cavoAndroid 7+, iOS 9+
Connessione Bluetooth e gestione on-the-goAndroid 7+
BatteriaAutonomia 8h in stand-by
Schermo touchscreen
Schermo a colori
Hardware sigillato a ultrasuoni
USB Type-CConnettoreUSB Type-C
1 cavo USB, 2 recovery seed cards, 1 deck magnetico, 1 set di stickersInclusi nel prezzo1 cavo USB, 1 guida per iniziare, 3 recovery sheets, 1 laccio portachiavi
180,20€Prezzo119€

Sui modelli premium, Trezor Model T e Ledger Nano X, le differenze tra i device sono più importanti. Ledger Nano X infatti ha delle features aggiuntive, come il corpo in acciaio e soprattutto la possibilità di connettersi a devices Android via Bluetooth, per una gestione on-the-go delle tue crypto.

In più, c’è da dire che il modello premium di Trezor differisce dal modello base Model One solo per la presenza dello schermo touchscreen a colori e per il numero di assets supportati.

Per questo è difficile giustificare il prezzo di 180€ del wallet Trezor, il triplo del modello base dello stesso brand e 60€ in più rispetto al Ledger Model X: ecco perché, per quanto riguarda i wallet premium, ti consigliamo il device Ledger.

Conclusione: il Ledger è il miglior hardware wallet in commercio

Ledger Nano X è considerato universalmente come il miglior hardware wallet al mondo.

 LedgerTrezor
Sicurezza✔  Certificato ASCII e chip Secure Element✘ non specificato
Asset e app compatibili= meno assets, ma supportati da entrambi i modelli= più assets compatibili, ma alcune crypto non sono supportate dal modello base
Compatiblità✔ compatibile con: Windows, macOS e LinuxiOS via cavoAndroid via cavo e via Bluetooth✘ compatibile con: Windows, macOS e Linux Android via cavo. Non compatibile con iOS. Non utilizzabile on-the-go via Bluetooth
Software✔ Features: invio e ricezione di cryptocontrollo del saldoacquisto di alcune crypto in appstaking in app✘ Features: invio e ricezione di cryptocontrollo del saldo
Semplicità d’utilizzo✘ sistema a due pulsanti e schermo piccolo in bianco e nero per entrambi i modelli✔ modello premium con schermo touchscreen a colori
Durabilità✔ acciaio inossidabile✘ plastica, anche per il modello premium
Servizi= simili e di qualità= simili e di qualità
Modello base✔ stesso prezzo, features simili✔ stesso prezzo, features simili
Modello premium✔ corpo in acciaioBluetooth per l’utilizzo on-the-goprezzo giusto✘ rispetto al modello base cambia solo il display e aumentano le crypto supportate senza bluetoothin plasticaprezzo troppo elevato sia rispetto al modello base che rispetto al concorrente

Alla luce di tutti i fattori presi in esame, pur considerando i dispositivi Trezor più che validi, ci sentiamo di consigliarti Ledger Wallet.

Migliore negli standard di sicurezza, compatibile con più dispositivi e più durevole, assicura features di qualità in entrambi i modelli a un prezzo giusto e proporzionato. Unica pecca è l’assenza di un display touchscreen a colori, ma siamo sicuri che, una volta che utilizzerai il tuo wallet per molto tempo e ti sarai abituato, anche l’utilizzo del sistema a due pulsanti diventerà comodo.

Lascia un commento