Come investire in Oro: la Guida completa

Investire in oro è probabilmente la forma di investimento più diffusa tra chi ha dei risparmi e vuole farli fruttare senza rischiare, in modo sicuro.

L’oro infatti è considerato un investimento rifugio: quello scelto da chi vuole proteggere i suoi risparmi senza intaccarne il valore (un altro investimento rifugio, molto più volatile nel breve termine, ma crescente nel lungo termine, è il Bitcoin).

Se sei uno di questi risparmiatori e hai deciso di investire in oro, continua a leggere: in questo articolo troverai una guida completa su tutto ciò che devi sapere per investire in oro.

Perché investire in oro

Innanzitutto è utile capire perché l’oro è così prezioso e cosa lo rende sicuro.

L’oro è sempre stato considerato come un asset di valore dell’uomo, che da sempre lo ha utilizzato sotto forma di moneta nei suoi scambi.

Questo perché l’oro è un vero super-materiale, con un pool di caratteristiche che lo rendono eterno (o quasi) e perfetto per diventare moneta. L’oro infatti è:

  • resistente: non arrugginisce e non è facile da scalfire, e fonde solo a temperature altissime;
  • un buon conduttore elettrico e termico;
  • duttile, e quindi lavorabile;
  • raro.

Oggi l’oro non è più la nostra moneta contante, ma rimane un asset importante perché permette agli investitore di preservare il proprio capitale, ma non solo.

A differenza degli altri asset, infatti, l’oro tende ad aumentare di valore a ogni crisi politica, sociale o economica: questo fa sì che, in periodi di difficoltà, l’oro riesca addirittura a far aumentare il capitale dell’investitore.

Questo avviene grazie al valore oggettivo dell’oro: mentre le istituzioni e le aziende hanno valore in base al momento storico, politico ed economico in cui ci troviamo, l’oro ha già superato millenni di crisi e dunque il suo valore non viene mai meno.

Durante una crisi, quindi, gli investitori che vogliono proteggere il proprio capitale tendono a vendere titoli per comprare oro, aumentando la domanda e facendo salire di conseguenza anche la quotazione dell’oro.

Come investire in oro

Si può investire in oro in modi diversi. Essenzialmente, tutti gli strumenti che puoi utilizzare rientrano in una di queste due categorie:

  1. investire in oro fisico, acquistando e detenendo il metallo vero e proprio;
  2. investire in oro finanziario, scommettendo su azioni, ETF e altri strumenti finanziari relativi all’oro.

Vediamo insieme tutti gli strumenti di investimento possibili per ognuna di queste due categorie.

Investire in oro fisico

Investire in oro fisico significa acquistare, entrare in possesso e detenere oro.

Le forme di investimento in oro fisico sono due:

  • le monete d’oro;
  • i lingotti d’oro.

In entrambi i casi parliamo di oro puro, quindi di monete o lingotti fatti d’oro con 999,9 millesimi.

Rimangono esclusi da questo tipo di investimento i gioielli.

Nonostante i gioielli rappresentino circa la metà della domanda d’oro mondiale, infatti, non sono un buon investimento perché, a pari peso, il prezzo dei gioielli è più alto di quello dell’oro in lingotti o monete, dato che nel prezzo viene conteggiata anche la lavorazione del gioiello stesso.

Investire in monete d’oro

moneta d'oro

Quando le monete d’oro erano la moneta corrente, il loro valore consisteva nel valore nominale che veniva attribuito a ogni moneta: proprio come succede oggi con l’euro.

Quando l’economia si è slegata dall’oro e abbiamo iniziato a utilizzare le banconote, il valore delle monete d’oro è tornato a coincidere con il loro valore di mercato: un valore creato da tre fattori:

  • il prezzo dell’oro del giorno;
  • i grammi d’oro puro contenuti nella moneta;
  • lo spread, cioè il “rincaro” applicato dal venditore per guadagnare dalla vendita.

In circolazione puoi trovare monete d’oro da investimento da ogni taglio, adatte quindi a investitori di tutte le tasche.

Investire in lingotti d’oro

lingotti d'oro fisico

Un altro modo per investire in oro fisico è acquistando i lingotti: delle “barrette” d’oro puro.

Il lingotto standard è il Gold Delivery, dal peso di 12,4 kg e il valore di parecchie migliaia di euro. Per fortuna esistono anche lingotti più piccoli e adatti anche ai piccoli investitori: i tagli proposti solitamente sono:

  • 1kg, i più amati dai grandi investitori, perché permettono di “concentrare” grandi quantità di denaro in un lingotto piccolo e maneggevole;
  • 300gr (o 10 once);
  • 30gr (o 1 oncia), un investimento più alla portata di tutti.

Ogni lingotto viene saggiato, cioè ne vengono verificate la composizione e il peso, viene rifinito da un rifinitore autorizzato, ed è accompagnato da un numero di serie e una certificazione ufficiale.

Dove acquistare l’oro

Lingotti e monete d’oro possono essere acquistati solo presso alcune banche selezionate (ad esempio Unicredit e BPER) e presso gli operatori professionali in oro, che devono essere registrati all’interno di un apposito albo tenuto dalla Banca d’Italia (Elenco rivenditori d’oro autorizzati).

Esistono servizi come BullionVault con cui puoi comprare oro (ma anche argento e platino) al prezzo reale: il servizio lo terrà in custodia per te in camere blindate dietro pagamento di una piccola fee sul valore del tuo oro, e potrai rivenderlo in qualsiasi momento.

Come detenere l’oro

caveaux d'oro in banca

Una volta acquistato il tuo oro fisico, hai 4 opzioni per conservarlo:

  1. in una cassetta di sicurezza in banca: una soluzione sicura ma legata al sistema finanziario;
  2. presso caveaux di terzi (banche o operatori professionali). Se scegli questa soluzione, informati sempre bene su chi è la società a cui stai affidando il tuo oro, come lavora, quanto è sicura;
  3. nella tua cassaforte, quindi a casa tua (o in ogni caso, in una tua proprietà): una scelta che sembra molto rischiosa, ma lo è meno di quanto sembri. Infatti, se nessuno è a conoscenza del fatto che hai dell’oro in casa e se lo nascondi bene, è difficile che i comuni ladri d’appartamento riescano a trovarlo. Ovviamente, se scegli di conservare l’oro in casa ti consigliamo di dotarti di sistemi di sicurezza per contrastare ogni evenienza.
  4. per una sicurezza ancora maggiore, puoi dividere il tuo oro e conservarlo separatamente: una parte in casa e un’altra in un caveaux, ad esempio.

Investire in oro finanziario

Investire in oro finanziario significa investire nell’oro non in forma di metallo fisico, ma di strumento finanziario. Tra questi troviamo:

  • gli ETF;
  • i CFD;
  • futures e opzioni;
  • le azioni sulle aziende minerarie.

Investire in ETF sull’oro

etf

Gli ETF sono fondi di investimento a gestione passiva che replicano l’andamento di un benchmark, cioè di un indice di riferimento.

Quindi, acquistando un ETF sull’oro, non acquisterai oro fisico ma potrai operare come se lo avessi fatto, in quanto l’ETF “copierà” l’andamento del prezzo che l’oro ha in ogni momento.

Investire in ETF sull’oro ha costi ridotti, e gli ETF sono facili da smobilizzare, cioè da rivendere e convertire in moneta liquida: sceglili dunque per arricchire il tuo portafoglio di investimenti con un asset stabile e sicuro.

Pare che i migliori ETF sull’oro siano Invesco Physical Gold A ISIN IE00B579F325, un fondo con una spesa annua dello 0,19% con un rendimento costantemente positivo, e Xtrackers Physical Gold ETC (EUR) ISIN DE000A1E0HR8, simile nei rendimenti ma con il costo leggermente più elevato dello 0,25%.

Qui trovi un elenco degli i migliori ETF su cui investire.

Puoi investire in ETF sull’oro attraverso una piattaforma di trading come Trade.com o un robo-advisor.

Investire in CFD sull’oro

Puoi investire in oro anche attraverso i CFD, ovvero i contratti per differenza: strumenti derivati, che derivano cioè il loro valore da quello di un sottostante – nel nostro caso, la materia prima oro.

I CFD sono l’asset ideale per speculare sul breve periodo perché puoi approfittare della leva finanziaria, ovvero di un meccanismo che ti permette di investire in posizioni dal valore superiore a quello che il tuo capitale e guadagnare potenzialmente di più.

Puoi investire in CFD sull’oro utilizzando una piattaforma di trading come Trade.com, eToro o Plus500.

Investire in futures e opzioni

Futures e opzioni sono due tipi di accordi finanziari ad alto rischio e con un margine di guadagno potenziale alto.

In particolare, i futures sono contratti a termine, mentre le opzioni possono essere comprate e vendute anche prima della scadenza.

Si tratta comunque di strumenti rischiosi da maneggiare: sceglili solo se sei già un trader professionista.

Investire in azioni sulle aziende minerarie

estrazione d'oro

Infine, puoi investire in oro acquistando azioni relative alle società minerarie che estraggono oro il cui andamento è strettamente legato a quello del metallo prezioso.

Si tratta di un investimento indiretto ma prudente, perché spesso le società minerarie non sono contagiate dagli alti e bassi dell’economia ma, proprio come l’oro, tendono a crescere durante i periodi di tensione economica. Ricorda però che la performance delle aziende minerarie non ricalca esattamente quella dell’oro: ci sono altri fattori che potrebbero condizionarla.

Le migliori aziende minerarie che estraggono oro su cui investire sono tendenzialmente quelle canadesi, come:

  • Jaguar Mining Inc;
  • Barrick Gold Corp;
  • Sandstorm Gold Ltd;
  • Eldorado Gold Corp;
  • Agnico Eagle Mines Ltd.

Investire in oro fisico o finanziario?

Sia l’oro fisico che quello finanziario hanno vantaggi e svantaggi: li riassumiamo in questa tabella:

Oro fisicoOro finanziario
È caratterizzato dai limiti tipici di un bene materiale: difficoltà di trasporto e conservazione, rischio di furto, impossibilità di vendita allo scopertoHa una mobilità maggiore e circola più rapidamente
Costi di negoziazione più altiCosti di negoziazione più bassi
È un bene rifugio che tende a crescere nei periodi di crisiÈ comunque sottoposto alle oscillazioni del mercato

Quando investire in oro?

L’oro segue la legge generale dei mercati finanziari: comprare al prezzo più basso per rivendere a quello più alto.

Acquistando oro fisico in periodi di crescita e stabilità, quando la sua quotazione scende, metterai al sicuro il tuo patrimonio per gli anni a venire: quando arriverà una crisi (perché, dopo lunghi periodi di stabilità, le crisi politiche, economiche e sociali arrivano sempre) il suo valore crescerà e potrai rivenderlo, facendo crescere così il tuo capitale.

Se invece vuoi fare trading con l’oro finanziario, i momenti più propizi sono:

  • quando si è vicini a una notizia molto forte per lo scenario politico mondiale;
  • quando si è vicini a una crisi economica.

Se lo scenario politico-economico è stabile e sembra aver intenzione di rimanere così, evita di investire in oro finanziario e considera invece l’oro fisico.

Investire in oro conviene? Vantaggi e svantaggi

Come tutti gli investimenti, anche l’oro ha i suoi pro e i suoi contro:

Pro
  • È un bene raro e limitato, il cui valore è destinato a crescere sempre: quindi è ottimo per mettere al sicuro il capitale nel lungo periodo
  • Al contrario dei titoli azionari, tende a crescere durante i periodi di crisi
Contro
  • È poco volatile e tendenzialmente stabile: questo significa che, se il suo valore scende, potrebbe restare basso per un lungo periodo
  • L’oro non paga interessi: durante gli anni di crescita, quindi, le azioni rendono di più

Conclusioni

lingotti d'oro bene rifugio

L’oro, il bene rifugio per eccellenza, è un ottimo investimento da considerare per conservare il proprio capitale e vederlo aumentare durante i tempi di crisi o per speculare sulle crisi o le presunte tali.

Se punti a veder crescere costantemente il tuo patrimonio, però, non puoi investire solo in oro: molti analisti finanziari consigliano di diversificare il proprio portafoglio di investimenti investendo il 5-10% del capitale in beni rifugio come l’oro e la restante parte in prodotti finanziari più rischiosi ma con un rendimento più costante.

Lascia un commento